Come cercare uno Psicologo?

Se sei in cerca di uno Psicologo che possa sostenerti nel tuo percorso di crescita e pensi di averlo trovato, ci sono pochi e semplici passi da fare prima:

  1. Vai sul sito http://www.psy.it/ nella sezione “Albo Nazionale”
  2. Digita il suo cognome e nome
  3. Se è iscritto all’Albo compariranno i suoi dati e qualifiche.

Una volta accertato è possibile valutare insieme di cosa potresti avere bisogno in questo momento e progettare un percorso, riflettendo sugli obiettivi e abbozzando i tempi. Il primo incontro è gratuito.

Perché chiedere una consulenza?

Per ritrovare o accrescere il proprio benessere ed equilibrio; per affrontare un periodo complesso che suscita emozioni negative e sintomi di vario tipo; per essere sostenuto nel proprio ambiente relazionale (famiglia, lavoro…). O magari  perchè potresti esserti accorto che qualcuno a te vicino sta attraversando un periodo difficile. Le motivazioni possono essere diverse, ognuna legittima e legata alla propria storia. 

Quando rivolgersi a me?

Lo psicologo che si occupa di età evolutiva interviene quando si incontrano ostacoli nello sviluppo cognitivo, psico-affettivo e socio-relazionale.

Quanto dura una seduta di terapia e come si struttura?

La durata di una seduta è generalmente a discrezione del terapeuta stesso, il quale stabilisce a priori come organizzare il proprio tempo professionale. In media può durare da un minimo di 45 minuti ad un massimo di un’ora. Tale durata viene accordata dalla prima seduta ed è comprensiva del tempo finale dedicato ai saluti. Durante ogni seduta c’è un primo momento di accoglienza; una fase di terapia che si articola a seconda dei temi trattati e delle esigenze che emergono; ed una fase conclusiva di feedback e chiusura.

Per quanto tempo ci dobbiamo vedere?

Ogni terapia ha un inizio ed una fine e mira ad accrescere la Responsabilità di ciascuna persona. Lo scopo è infatti di realizzare degli obiettivi accordati inizialmente in fase di contratto, al raggiungimento dei quali si può decidere di prefissarsene dei nuovi o di terminare gli incontri.

E se una volta cominciato non mi trovo bene?

In qualsiasi momento è possibile rivalutare se il percorso è o meno adatto alle proprie “corde” ed eventualmente, se non si è soddisfatti, concludere. Qualora si decidesse di interrompere la terapia, sia perché si sono raggiunti gli obiettivi e non si sente più il bisogno di proseguire, sia perché impossibilitati, prima di concludere è necessario che si realizzino un paio di sedute di chiusura, per completare il lavoro di restituzione e i saluti.

Se salto una seduta posso disdire?

È possibile disdire gli appuntamenti entro 24 ore dalla seduta successiva, ed in tal caso poter fissare un eventuale recupero.

Se arrivo in ritardo che cosa succede?

Essendo responsabile della gestione del tuo tempo e spazio, potrai realizzare la seduta per il tempo che ti rimane, non potendo però recuperare i minuti perduti. Questo anche in vista del fatto che in orari successivi potrebbero essere programmate altre sedute.

 

 

E se hai altre domande…

…Basta chiedere!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: